Logo Small
  • Concorso
    Michele Novaro
    &

    SNAM ITALGAS

    Un inno per raccontare l’Italia di oggi:
    Prende il via un concorso di composizione rivolto a giovani musicisti sull’identità e lo spirito del nostro Paese.
    Cosa serve a una nazione per rafforzare la propria identità? Forse proprio una musica che racconti ai suoi cittadini la bellezza e le caratteristiche del Paese in cui vivono.


    È nato così il Concorso di Composizione dedicato al compositore Michele Novaro (1818-1885), autore delle note che accompagnano i versi di Mameli de “Il Canto degli Italiani”, il nostro Inno Nazionale composto nel pieno del Risorgimento. Iniziativa sotenuta dalla Toscana Energia, leader in Toscana nel settore della distribuzione cittadina del gas naturale.

Un’idea dell’on. Lorenzo Becattini

Lorenzo Becattini On. Lorenzo Becattini
Promotore del Concorso
e Deputato della Repubblica

Michele Novaro, musicista genovese, scrisse la partitura dell'inno nazionale "Fratelli d'Italia" a Torino nel novembre 1847. Era amico di Goffredo Mameli, anche lui di Genova, che gli aveva inviato il manoscritto per metterlo in musica. Novaro morì in povertà ed è seppellito accanto a Mazzini nel cimitero di Staglieno a Genova. L'inno nazionale, comunemente conosciuto come Inno di Mameli, non rende giustizia a un altro grande protagonista del Risorgimento, definito come "il patriota con lo spartito". Per questo motivo insieme all'associazione Mendelssohn abbiamo istituito un premio triennale per giovani compositori, da tenere a Torino, Firenze e Roma. La presentazione dell'iniziativa ha ottenuto il patrocinio della Camera dei deputati. L'intento è premiare una composizione sull'identità italiana di oggi; un modo per sostenere la musica, i giovani autori e per ricordare Michele Novaro.

photo

Foto: wikipedia

  • Il Bando: Seconda Edizione 2017

    Firenze, in collaborazione con il Teatro del Maggio Musicale Fiorentino.
    Presidente della Giuria: Krystof Penderecki

  • Obiettivo

    Il Concorso intende stimolare i giovani musicisti a creare opere capaci di riflettere l’identità, la cultura e lo spirito dell’Italia contemporanea. È intitolato alla figura di Michele Novaro (1818-1885).

  • Durata

    Il progetto, di durata triennale, prevede tre edizioni ognuna incentrata su un tema specifico. La premiazione di ciascuna edizione si svolgerà in una delle tre città che sono state capitali d’Italia: Torino, Firenze e Roma.

  • Candidati

    Il Concorso è aperto ai compositori di ogni nazionalità, che alla data del 20 ottobre 2017 non abbiano compiuto i 35 anni di età. I candidati dovranno sottoporre alla giuria una composizione per orchestra da camera, della durata compresa tra i 7 e i 10 minuti, che sia ispirata al tema del “patrimonio artistico italiano”, che trova fondamento anche nell’articolo 9 della Costituzione. L'organico dovrà essere per orchestra d’archi, con la possibile aggiunta dei seguenti strumenti: 1 flauto (o ottavino), 1 oboe, 1 clarinetto (in si bemolle o in la), 1 tromba, percussioni (un esecutore). La composizione dovrà essere inedita e ineseguita fino alla conclusione del concorso. L’invio della partitura va effettuato entro il 20 ottobre 2017.

Progetto

Seguici su...